Quante strade per giungere a un bacio

Amore, quante strade per giungere a un bacio, che solitudine errante fino alla tua compagnia!

I treni continuano a rotolare soli con la pioggia.

A Taltal ancora non albeggia la primavera.

Ma tu ed io, amor mio, siamo uniti, uniti dai vestiti alle radici, uniti d’autunno, d’acqua, di fianchi, fino a essere solo tu, sol io uniti.

Pensare che costò tante pietre che trascina il fiume, la foce dell’acqua del Boroa,

pensare che separati da treni e da nazioni tu e io dovevamo semplicemente amarci,

confusi con tutti, con uomini e con donne, con la terra che pianta ed educa i garofani.

PABLO NERUDA da Il Mattino, Poesie d’Amore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...