Ilva: «Capogrosso non rispetta gli obblighi domiciliari»

 Ilva: «Capogrosso non rispetta gli obblighi domiciliari»MANDURIA – Emilio Riva e l’ingegnere manduriano Luigi Capogrosso, rispettivamente ex presidente dell’Ilva ed ex direttore dello stabilimento di Taranto, potrebbero commettere ancora reati potendo «fare affidamento sulla complessa rete di conoscenze politico-istituzionali, di mass media, sindacalisti, forze dell’ordine e comunità scientifica». Lo scrivono i giudici della prima sezione penale del tribunale di Taranto nelle motivazioni con cui, lo scorso 14 dicembre, hanno respinto la richiesta di libertà dei due indagati nell’inchiesta sull’inquinamento industriale nell’area jonica. Capogrosso, soprattutto, pur agli arresti domiciliari, avrebbe violato il divieto di comunicare con persone diverse dai suoi familiari.  A mettere nei guai l’ex direttore, sono stati i custodi giudiziari degli impianti sotto sequestro i quali avrebbero riferito di avere appreso dal tecnico di una società olandese incaricata dei lavori di bonifica di un suo «recente» colloquio con Capogrosso proprio in relazione alle richieste dei custodi relative allo spegnimento di un altoforno.  Tale circostanza, confermata ai magistrati da un’interprete presente all’incontro del 20 novembre 2012, è stata smentita dall’interessato il quale, su esplicita richiesta dell’avvocato che difende Capogrosso, Egidio Albanese, ha dichiarato in una lettera di non aver più sentito il direttore dopo il 27 luglio del 2012, quando fu arrestato ai domiciliari. Ad ogni modo, scrivono i giudici, la «pericolosità sociale dei due indagati è confermata dai numerosi precedenti penali e dalle pendenze giudiziarie ancora a loro carico». Gli stessi giudici del riesame devono ora esprimersi sulla richiesta della procura che ha sollevato l’eccezione di incostituzionalità della legge cosiddetta «salva Ilva» e su quella dell’azienda che vuole invece lo sblocco della merce sequestrata che ha un valore di un miliardo di euro.

Nazareno Dinoi sul Corriere del Mezzogiorno

http://www.lavocedimanduria.it/wp/ilva-capogrosso-non-rispetta-gli-obblighi-domiciliari.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...