cosa deve accaderci ancora????

Allarme inquinamento: trovato piombo nel sangue dei bambini di Statte

 

Per la prima volta a Taranto sono state effettuate analisi ai bambini residenti nell’area industriale. Il risultato sconvolgente è la presenza di piombo attestante una situazione di grave emergenza sanitaria.

Piombo nel sangue dei bambini residenti nei quartieri a ridosso dell’area industriale di Taranto. Questa ultima scioccante rivelazione proviene da due medici pediatri la dott.ssa Anna Annamaria Moschetti e il dott. Piero Minardi, dell’Associazione Culturale Pediatri Puglia e Basilicata. Le analisi sono state commissionate dal Fondo Antidiossina Onlus di Taranto e da PeaceLink. Lo studio, effettuato su un campione di nove bambini tra i 3 e i 6 anni di età residenti a Statte, restituirebbe valori che oscillano tra 22 e i 36 microgrammi/dl di piombo nel sangue. “E’ la prima volta che viene effettuato un simile controllo sul sangue dei bambini residenti vicino all’area industriale di Taranto- spiegano i pediatri in un comunicato- Pur trattandosi di un campione non significativo della popolazione generale e di numerosità ridotta e pur non potendosi pertanto generalizzare i dati alla intera popolazione infantile stattese e tarantina, è possibile constatare che  tali valori non possono che destare preoccupazione per la possibile esposizione di questi bambini a fonti di piombo presenti in ambiente che necessitano con la massima premura di essere individuate ed eliminate secondo quanto indicato dal  Centers for Disease Control and Prevention nel 2012”. “Poiché la piombemia è un affidabile indicatore di esposizione – proseguono- e potrebbe indicare una  esposizione recente (settimane precedenti) come affermato dalla OMS i bambini potrebbero essere  esposti attualmente ad una sorgente agente nel territorio”.  Qualunque livello riscontrabile di piombemia in età infantile sarebbe “associato a possibili esiti neuropsichici”. Si tratterebbe dunque di valori tali da destare “preoccupazione e richiedere interventi urgenti a tutela della salute infantile ed uno screening sulla popolazione generale infantile”.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...