Procura di Taranto

C’e’ chi dice no

All’indomani della decisione assunta dalla Corte Costituzionale sulla legittimità della legge 231/2012, la Procura di Taranto dice no al dissequestro dei prodotti dell’Ilva

La procura di Taranto ha espresso parere negativo in merito all’istanza presentata dai legali dell’Ilva nella quale si chiede il dissequestro dei prodotti finiti e semilavorati ai quali sono stati apposti i sigilli il 26 novembre 2012. La decisione è giunta all’indomani della sentenza della Corte Costituzionale che ha dichiarato legittima la legge 231/2012 consentendo di fatto al siderurgico la commercializzazione dei materiali sequestrati. Secondo i pm la sentenza dello scorso 9 aprile non è stata depositata e non si conoscono le motivazioni perchè la stessa Corte non le ha comunicate. Un milione e 700 mila tonnellate circa di materiali, per un valore di un miliardo di euro, resteranno dunque in giacenza nei piazzali dell’acciaieria.

http://www.cosmopolismedia.it/categoria/30-attualita/3453-c-e-chi-dice-no.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...