hai un corpo è vero e occhi verdi

alla ragazza che mi rende felice in questo periodo di recessione economica

non fosse altro
(ho sempre desiderato iniziare una poesia con non fosse altro)
che non ho idea di cosa sarà di me
e di te, perché no
domani

ho messo a bollire le patate
come mi hai detto tu
quanto debbono cuocere?

fuori oggi c’è un vento caldo strano
e tu ogni tanto mi chiedi conferma
di quanto tamo
(t’amo mi garba di scriverlo senza apostrofo)

hai un corpo
è vero
e occhi verdi
e le tue tette mi rendono prezioso vivere ( n.d.r : M. & R. )

poi mi fai ridere
quando parli in cinese
e ti metti questo strano cappello con i pon pon
anche se uno si è staccato
ed il tuo brutto cane se lo voleva mangiare

poi
mi guardi e mi dici che non devo morire
e questa è una cosa carina da dire
una cosa che nessuna mai mi ha detto

poi di notte
mi abbracci
e ne ho bisogno

oggi è dicembre
fa caldo
e questa poesia
è solo tua

guidocatalano.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...