Ilva, in arrivo il decreto sospensione sanzioni e sblocco delle risorse

Bonelli: sospensione sanzioni incostituzionale – “La norma del decreto sull’Ilva che contiene la sospensione delle sanzioni per le prescrizioni ambientali è assolutamente incostituzionale perchè subordina in maniera inaccettabile la vita e la salute alla produzione. Mai ci saremmo aspettati che si potesse giungere a superare questo limite con una norma che non solo garantisce l’impunità a chi inquina ma abbandona i cittadini di Taranto a subire le drammatiche conseguenze dell’inquinamento”. Lo dichiara il Co-Portavoce dei Verdi Angelo Bonelli che aggiunge: “Una volta pubblicato porterò personalmente il testo del decreto al Commissario Ue all’Ambiente in relazione alla procedura di infrazione comunitari”.

“Con questo decreto si vuole garantire un periodo transitorio che secondo la struttura commissariale dovrebbe durare almeno 3 anni, periodo nel quale, da quello che abbiamo compreso non sarà possibile garantire la conformità degli impianti dell’Ilva alla legge. Di fatto si tratta di un decreto che consente nei prossimi anni la liberà d’inquinare”.

Il decreto per le emergenze ambientali ed industriali contiene anche norme per le imprese di interesse strategico nazionale. In particolare nuove misure anche per l’Ilva. Tra queste, ci saranno norme per lo sblocco delle risorse sequestrate e per accelerare le procedure amministrative dei cantieri. E’ quanto riferiscono fonti ministeriali.

Il decreto sulle emergenze ambientali ed industriali, contenente norme per la Terra dei fuochi, è stato approvato dal Consiglio dei ministri.

Le nuove norme per l’Ilva (che comunque riguardano tutte le imprese di interesse strategico nazionale), contenute in questo provvedimento dovrebbero riguardare una sospensione delle sanzioni, la semplificazione degli iter autorizzativi per l’avvio dei cantieri, e lo sblocco delle risorse sotto sequestro.

Il decreto è presentato dai ministri dell’Interno, delle Politiche agricole, dell’Ambiente, dello Sviluppo economico, e della Coesione territoriale.

Bonelli: sospensione sanzioni incostituzionale – “La norma del decreto sull’Ilva che contiene la sospensione delle sanzioni per le prescrizioni ambientali è assolutamente incostituzionale perchè subordina in maniera inaccettabile la vita e la salute alla produzione. Mai ci saremmo aspettati che si potesse giungere a superare questo limite con una norma che non solo garantisce l’impunità a chi inquina ma abbandona i cittadini di Taranto a subire le drammatiche conseguenze dell’inquinamento”. Lo dichiara il Co-Portavoce dei Verdi Angelo Bonelli che aggiunge: “Una volta pubblicato porterò personalmente il testo del decreto al Commissario Ue all’Ambiente in relazione alla procedura di infrazione comunitari”.

“Con questo decreto si vuole garantire un periodo transitorio che secondo la struttura commissariale dovrebbe durare almeno 3 anni, periodo nel quale, da quello che abbiamo compreso non sarà possibile garantire la conformità degli impianti dell’Ilva alla legge. Di fatto si tratta di un decreto che consente nei prossimi anni la liberà d’inquinare”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...