Taranto, Marcegaglia mette in vendita il suo stabilimento

TARANTO – Sarà la società di consulenza Praxi Advisor di Torino a condurre nei prossimi mesi un’in – dagine di mercato per verificare l’esistenza di compratori per Marcegaglia Buildtech. I vertici dell’azienda del fotovoltaico, che già a ottobre hanno annunciato la chiusura dello stabilimento di Taranto, lo hanno detto ieri nel vertice al ministero dello Sviluppo economico. Presenti il sottosegretario Claudio De Vincenti, il responsabile delle relazioni industriali del gruppo Marcegaglia, Maurizio Dottino, e i sindacalisti delle federazioni metalmeccaniche Fim, Fiom e Uilm. Marcegaglia lascia il fotovoltaico perchè si sta riposizionando nella trasformazione dell’acciaio, perchè ritiene il fotovoltaico in crisi e perchè non ha più il partner che forniva le lamine di silicio amorfo da inserire all’inter no dei pannelli. Ora la Praxi si attiverà per individuare altri soggetti industriali nell’ambito del fotovoltaico oppure in settori differenti. In quest’ultimo caso si avrebbe una diversificazione dell’attività dello stabilimento di Taranto.

In un caso o nell’altro, l’obiettivo è comunque quello di evitare dismissione e licenziamenti. Dal 2011, dopo un investimento di circa 15 milioni di euro e la previsione di aumentare progressivamente l’occupazione, Marcegaglia Buildtech ha infatti costruito pannelli fotovoltaici utilizzando un sito che in precedenza è servito a produrre caldaie industriali. Da mesi, però, la situazione è radicalmente cambiata. I 132 dipendenti impegnati nel fotovoltaico sono in cassa integrazione. Hanno effettuato i primi 12 mesi con la cassa ordinaria, adesso dal 2 dicembre sono in cassa straordinaria per crisi industriale per crisi di mercato e vi resteranno per un altro anno. L’impegno di Marcegaglia Buildtech di attivarsi per la continuità dello stabilimento è positivamente valutato dai sindacati.

«Questa decisione – commenta infatti Piero Berrettini della Fim-Cisl riferendosi all’affidamento alla Praxi – rappresenta per noi la dimostrazione che il gruppo non vuole abbandonare lo stabilimento di Taranto lasciando disoccupati 132 lavoratori così come si paventava all’inizio di questa vertenza. L’incarico all’advisor, oltretutto, comporta anche un costo economico di non poca rilevanza e per questo si prefigura come un impegno concreto del gruppo». I primi risultati dell’indagine di mercato della Praxi si attendono già tra fine di gennaio e inizi di febbraio. Per questo stesso periodo dovrebbe anche esserci un aggiornamento con le rappresentanze sindacali dei lavoratori mentre già oggi ci sarà un’assemblea.

«Monitoreremo questa vertenza senza mai abbassare la guardia per tutelare l’occupazione in una città già troppo martoriata anche da questo punto di vista» commenta Berrettini. E Mirco Rota, della Fiom nazionale, aggiunge: «Abbiamo chiesto che il procedimento di riconversione non solo vengamonitorato, ma che debba riguardare tutti i lavoratori di Taranto, in modo tale da utilizzare anche i fondi messi a disposizione da parte della Regione Puglia». Infine Leo Caroli, assessore regionale al Lavoro, così commenta: «Quello di oggi é un punto di arrivo tutt’altro che scontato sino a qualche settimana fa, frutto evidentemente non solo di una pressione delle organizzazioni sindacali e delle istituzioni tutte ma anche di un più collaborativo atteggiamento dell’azienda».
«Della disponibilità a cercare la strada della reindustrializzazione del sito di Taranto va dato atto alla famiglia Marcegaglia, con la quale nelle trascorse settimane questa Regione intrattenuto numerosi colloqui» commenta ancora Caroli, per il quale «l’aver scongiurato il licenziamento degli oltre 130 lavoratori é solo un punto di partenza per la garanzia della effettiva salvaguardia occupazionale».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...